Kandinsky in mostra a Milano

FACEBOOK
FACEBOOK
INSTAGRAM
EMAIL
SHARE

Stanze azzurre e blu accolgono sulle loro pareti paesaggi sfumati, soggetti biomorfi, punti, linee e geometrie astratte. La location di questa atmosfera onirica è Palazzo Reale, a Milano, che dal 17 dicembre 2013 al 27 aprile 2014 ospita la mostra “Vassily Kandinsky. La collezione del Centre Pompidou”. Ho visitato l’esposizione, che raccoglie 80 opere dell’artista russo, che migrò in Germania, prima per studiare a Monaco, successivamente per insegnare alla prestigiosa scuola di arte e architettura Bauhaus, per poi finire il suo viaggio artistico in Francia, a Parigi. Il percorso è articolato in 8 sale, dedicate alle quattro sezioni che presentano tutte le fasi della poetica pittorica di Kandinsky, seguendo un ordine cronologico.

Parco di Saint-Claud

Parco di Saint- Cloud, viale ombreggiato, Vassily Kandinsky, 1906

La mostra mi ha coinvolto subito nel viaggio verso l’astrattismo del pittore. Conoscevo Kandinsky solo per i quadri tempestati di colori, forme sinuose o geometrie, mentre nelle prime sale, sopratutto in quella dedicata al periodo degli studi a Monaco, ho conosciuto i suoi paesaggi post impressionisti, con colori accesi, ma anche cupi. Il mio preferito è “Parco di Saint-Cloud, viale ombreggiato“: davanti al quadro, osservandolo, mi sembrava di essere veramente all’ingresso di un viale alberato!

Complessità semplice

Complessità semplice, Vassily Kandinsky, 1939

All’inizio dell’esposizione trovate un breve video in cui Nina Kandinsky, moglie del pittore e donatrice di molte delle opere raccolte al Centre Pompidou, racconta del percorso artistico del marito. Guardandolo ho iniziato a comprendere la grande diversità di linguaggi presenti nei quadri. La moglie Nina infatti spiega che per Kandinsky andava bene tutto ciò che è sincero e non faceva differenza tra le diverse tendenze in pittura. Indica anche le antiche icone russe come originale fonte di ispirazione di Kandinsky, che nel suo continuo viaggiare, anche a causa di guerre e regimi totalitari, entrò in contatto con molti movimenti artistici. Da vedere, per conoscere non solo Kandinsky, ma anche l’arte della prima metà del 900.

Per informazioni: http://www.kandinskymilano.it/home/

COSA: mostra “Vassily Kandinsky. La collezione del Centre Pompidou”, dal 17 dicembre 2013 al 27 aprile 2014

DOVE: Palazzo Reale, Piazza del Duomo 12, Milano


FACEBOOK
FACEBOOK
INSTAGRAM
EMAIL
SHARE

Leave a Reply