Gioielli di Gusto a Palazzo Morando

FACEBOOK
FACEBOOK
INSTAGRAM
EMAIL
SHARE

Per chi ha il favoloso dono dell’ironia, anche nella moda, ama i gioielli e ama divertirsi, questa mostra è imperdibile. A Palazzo Morando, in via Sant’Andrea 6 a Milano, dal 18 settembre all’ 8 dicembre, Gioielli di Gusto, racconti fantastici tra ornamenti golosi, mette in mostra circa 200 pezzi tra gioielli e bijou che conducono il visitatore attraverso un viaggio poetico e surreale dell’interpretazione degli alimenti nel mondo dei monili, in tema con l’Expo ospitato da Milano. Orecchini a grappolo d’uva, anelli aragosta e collane pasta: il menù è molto ricco, declinato in molteplici stili, con materiali preziosi o semplice carta. Fanno da contorno/cornice splendidi origami piatti e posate, nell’allestimento ideato dal designer Alejandro Ruiz.

gioielli di gusto

Più veri del vero: bijoux in resina dell’artista giapponese Norihito Hatanaka

Dai bijou pop come quelli nella foto qua sopra, ai preziosi che descrivono con eleganza la bellezza delle forme naturali, la curatrice della mostra promossa dal Comune di Milano e insegnate di storia del gioiello Mara Cappelletti ha ideato quattro sezioni per raccogliere la vastità della produzione a tema cibo, simbolo del nutrimento e della vita. Il Gusto dei Gioielli è la sezione dedicata ai gioielli veri e propri, dalla collezione ottocentesca De Marchi agli oggetti contemporanei. Tra questi mi sono piaciuti molto gli orecchini in corallo rosso del Mediterraneo, zaffiri e brillanti di De Simone. Non mancano di ironia e starebbero molto bene come unico dettaglio sfizioso di un outfit ricercato.

gioielli di gusto

Orecchini in corallo mediterrano, zaffiri e brillanti, De Simone

Seconda sezione è il Gusto della Moda con tutte le ispirazioni modaiole che attingono a frutta, uova, dolci o pasta per inventare nuove forme e nuovi stili. In esposizione grandi nomi come Moschino, Marras, Krizia e Ferrè, ma anche Ornella Bijoux e Ayala Bar. Qualche incursione tra abiti e borse a tema food completa questa sezione, che rende omaggio al legame tra moda e cibo.

gioielli di gusto

In tavola maxi collana con noci pendenti e orecchini Yvone Christa New York Olive Tree

Vestito con uova all'occhio di bue

Dalla moda al Gusto Contemporary, sezione dedicata a pezzi unici realizzati ad hoc, che raccoglie il lavoro di 15 artisti del panorama internazionale e italiano. A me sono piaciuti moltissimo i bijou cioccolatino in carta realizzati da Angela Simone e le creazioni di la Hormiga, con frutta colorata e luminosa.

gioielli di gusto

Bijou ciccolatino n carta, Angela Simone

gioielli di gusto

La Hormiga bijou

Non poteva mancare una sezione dedicata al Vintage, con un raggio molto ampio, infatti ospita gioielli da metà ottocento fino alla bigiotteria degli anni ’90 con pezzi di Sharra Pagano, collezioni Fendi e Lagerfeld. Io ho adorato la collana pasta di Fendi che vedete nella foto qua sotto: belle le forme, bello il color oro, bella la semplicità ricercata.

gioielli di gusto

Collana pasta, 1980, Donatella Pellini per Fendi

Conclude la mostra un gentleman’s corner con una selezione di gemelli da polso. Consiglio la visita per scoprire qualcosa sulla storia del gioiello e del bijou, oltre che godere di una bella iniziativa per le appassionate di moda all’interno di Expo in città.

gioielli di gusto

Girocollo e bracciale con polpi colorati

COSA: mostra Gioielli di Gusto, racconti fantastici tra ornamenti golosi

DOVE: Palazzo Morando – Costume, Moda e Immagine, Via Sant’Andrea 6 Milano, dal 18 settembre all’8 dicembre 2015. Prezzo del biglietto della mostra + collezioni di Palazzo Morando 12 euro intero, 8 euro ridotto. Il martedì dalle ore 14.00 e la prima domenica del mese 7 euro intero, 4 euro ridotto. Orari: dal martedì alla domenica 10.00 – 19.30, lunedì chiuso.


FACEBOOK
FACEBOOK
INSTAGRAM
EMAIL
SHARE

Leave a Reply