Nicoletta Fasani, bi-niki e abiti geometrici componibili

FACEBOOK
FACEBOOK
INSTAGRAM
EMAIL
SHARE

Abiti morbidi, che non appesantiscono la figura, scivolando sulle curve con discrezione e semplicità. Gli abiti componibili di Nicoletta Fasani sono belli, realizzati in materiali che rispettano l’ambiente e adatti a chi si vuole distinguere senza rinunciare al confort. Con un passato da educatrice di adolescenti problematici, Nicoletta non pensava di fare la stilista e mi ha raccontato la sua storia davanti a un tè freddo nella sua casa laboratorio, un vero concentrato di creatività, tra promemoria scritti sulle pareti, rotoli di stoffa colorata e cartamodelli appesi come panni.

artamodelli Nicoletta fasani

Cartamodelli e stoffe appese nella casa laboratorio di Nicoletta Fasani

cartamodelli nicoletta fasani

Le cose diventano se gli diamo il tempo di diventare. Mi è piaciuta tantissimo questa frase scritta sul muro della casa laboratorio di Nicoletta Fasani

Con la passione per la creatività fin da piccola, Nicoletta si divertiva a collezionare cartamodelli dalle riviste per muovere i primi passi con la macchina da cucire. Considerando la sartoria e il design solo come un hobby, nel 2004 si è laureata in filosofia, per poi lavorare come educatrice in una cooperativa. “Nel tempo libero continuavo a cucire vestiti e nel 2011 ho partecipato per la prima volta a dei mercatini di design con le mie creazioni” mi racconta Nicoletta. Da allora questo hobby è diventato talmente importante da diventare la sua attività principale, anche grazie a un abito di successo, il Bi-Niki, nato quasi per sbaglio (una cosa che capita spessissimo a quanto pare, perché sono diverse le creative che me lo raccontano).

biniki nicoletta fasani

Una delle moltissime combinazioni del Bi-Niki di Nicoletta Fasani: due rettangoli sovrapposti danno vita a un vestito, la combinazione la scegliete voi!

“Avevo cucito un rettangolo per fare un tubino, ma avevo dimenticata aperta una parte: provandolo mi sono accorta che poteva funzionare come abito”. Marchio registrato, il Bi-Niki è composto da due rettangoli di stoffa, diversi tra loro, con collo morbido ad anello, e può essere composto a piacere con tutte le varianti realizzate da Nicoletta. Quello della foto fa parte della collezione primavera estate 2016, ispirata a una frase di Picasso: quando non ho più blu metto del rosso.

mononiki nicoletta fasani

Mono-niki: in un unico pezzo tubino, maglia e sciarpa

Inizialmente autodidatta, Nicoletta ha poi studiato con una sarta e ora realizza completamente da sola il campionario delle sue collezioni, che vengono prodotte da un laboratorio sartoriale italiano a Busto Arsizio.  ”Avevo seguito un corso di arte orafa, che mi aveva fatto ragionare su dei rettangoli per creare forme interessanti sul gioiello. Da quel momento con le stoffe sono tornata all’idea della semplicità delle forme, partendo sempre da un rettangolo“. Tutto nasce dalle geometrie, che sapientemente sfruttate rendono i capi modulabili e componibili. Il mono-niki, composto da un solo rettangolo, è un tubino che diventa maglia e che può essere indossato come sciarpa oppure il tri-niki da canotta si trasforma in top, fino a diventare vestito.

nicoletta fasani triniki

Tri-niki: canotta, top e vestito

Come avrete notato dalle foto, le modelle non sono modelle professioniste: una scelta consapevole per dare un’immagine calda e umana al brand, caratterizzato da linee morbide, che valorizza la femminilità, rispettando l’ambiente e il lavoro delle persone. Tra i materiali utilizzati da Nicoletta infatti c’è il cotone organico, con certificazione sia sul tipo di tintura utilizzata per il colore sia sulla giusta retribuzione degli operai che l’hanno prodotto. Anche lino, canapa e seta sono tra i protagonisti dei rettangoli componibili di Nicoletta Fasani, che accanto ai pezzi forti delle collezioni propone giacche kimono, tubini, maglie morbide e canotte.

giacca kimono nicoletta fasani

Nella foto indosso la giacca Kimono di Nicoletta Fasani

Io ho la giacca kimono di Nicoletta Fasani, che si è rivelata un’ottima alleata nei giorni di tempo incerto, comoda da mettere e togliere. La fantasia a pois mi mette di buon umore e può essere portata sia con il colletto risvoltato che alla coreana. Se vi piacciono i suoi vestiti potete dare un’occhiata al sito internet, che diventerà presto un e-commerce, e alla sua pagina Facebook, per restare aggiornate sulle novità. Gli abiti di Nicoletta sono distribuiti in tutta Italia e in Svizzera, sotto vi segnalo gli indirizzi di Milano.

rotolo stoffa

Ecco il rotolo di stoffa della mia giacca kimono nella casa laboratorio di Nicoletta

COSA: abiti componibili Nicoletta Fasani

DOVE: A Milano da Meet 2 Biz Alzaia Naviglio Grande 14 e Red Room Via Conte Rosso 18


FACEBOOK
FACEBOOK
INSTAGRAM
EMAIL
SHARE

Leave a Reply