Brunico, tra eventi, fiori ed architettura altoatesina

FACEBOOK
FACEBOOK
INSTAGRAM
EMAIL
SHARE

Per la prima volta dopo tanto tempo, quest’anno io e la mia famiglia abbiamo fatto due settimane di vacanza in montagna, prima in Valle Aurina e poi in Val di Fassa (dove mi trovo ora) in Alto Adige. Nel passare da un valle all’altra abbiamo visitato la città di Brunico, che mi è piaciuta molto per gli edifici caratteristici, dall’aspetto nordico e colorato, per i fiori meravigliosi che si trovano ovunque e per la ricchezza di proposte ed eventi. Oggi vi racconto un po’ della nostra visita, con qualche foto, e vi segnalo un ristorante dove abbiamo pranzato.

brunico strada principale

Questa è la via principale della città, dove si trova il centro storico con tutti gli edifici più caratteristici

Per prima cosa vi consiglio di parcheggiare nel parcheggio coperto del centro (trovate le indicazioni): è comodo perché vi trovate subito nel centro storico e anche se a pagamento non è molto costoso. Nella piazza all’uscita del parcheggio è situato l’ufficio del turismo dove potete reperire la cartina della città e informarvi sugli eventi della giornata. Sabato scorso durante la nostra visita a Brunico, era in corso la festa dei vigili del fuoco, con giochi e attrazioni per i bambini. Noi avevamo a disposizione solo 4 ore e all’ufficio del turismo ci hanno consigliato di percorrere le strade del centro storico e di visitare il castello di Brunico (dove era in corso una mostra).

Brunico profumeria

Dove potevo fermarmi io se non in una profumeria?? Questa poi ha un’insegna bellissima

brunico edifici

Uno scorcio della strada principale di Brunico

C’erano molti turisti quando abbiamo visitato la città, eppure il suo aspetto non è mai stato caotico, ma sempre curato e rilassante nel suo insieme. A me è piaciuto fermarmi a guardare le insegne dei negozi per le strade del centro storico, antiche eppure così giuste per la categoria merceologica di riferimento. Trovate sia le grandi catene di abbigliamento, che negozi più ricercati con prodotti tipici. Il mio preferito è una pasticceria che fa anche da fiorista con piccole composizioni caratteristiche: l’abbinamento è originale e unisce due delle cose migliori che potete trovare in Alto Adige, i fiori e i dolci.

brunico pasticceria

Pasticceria e fiorista, un’idea originale che unisce due delle cose migliori che potete trovare in Alto Adige: i fiori e i dolci

Conclusa la passeggiata, comprensiva di visita alla Chiesa parrocchiale molto bella e imponente con due campanili, abbiamo trovato un posto per il pranzo proprio tra la chiesa e l’inizio della salita per arrivare al castello. Si tratta del Restaurant Bar Braunegg, in via Ragen di sopra 13. L’entrata è un po’ nascosta all’interno dell’edificio, ma ne vale la pena secondo me, sia per la qualità del cibo che per la tranquillità del posto. I canederli allo speck che ho mangiato erano molto buoni e quando siamo usciti mio marito mi ha detto che in tre avevamo speso la stessa cifra spesa il sabato precedente in autogrill.

brunico ristorante

L’interno del Restaurant Bar Braunegg

Prima della salita al castello, che si trova su un piccolo promontorio all’interno della città, vi consiglio di fermarvi un attimo al chiosco dei fiori, che si trova ai piedi della salita, che racchiude simbolicamente tutto il verde della città, dove i fiori colorati decorano tutte le strade e gli edifici.

brunico chiosco dei fiori

Il chiosco dei fiori che racchiude simbolicamente tutto il verde della città di Brunico

brunico bar aperto

Lunga la salita per arrivare al castello abbiamo incontrato questo bar delizioso, tutto all’aperto, allestito con fiori e sdraio

Il castello di Brunico un tempo era la residenza dei Principi Vescovi, ora è una delle sedi del Messner Mountain Museum, un’esposizione dedicata ai popoli della montagna di tutto il mondo, alla loro cultura e ai loro segreti per riuscire a sopravvivere sui monti. Io sono rimasta affascinata dalla parte dedicata alle tende dei cacciatori di montagna della Mongolia, dove sono state ricostruite e montate delle tende autentiche. Oltre al museo dei popoli della montagna, è possibile visitare anche il castello, con le stanze dedicate ai contadini e le stanze dei signori. Inoltre il castello è sede di diversi eventi della città, tra cui concerti e manifestazioni.

castello di brunico

La corte interna del Castello di Brunico

tenda cacciatori

La tenda dei cacciatori di montagna della Mongolia allestita al Messner Mountain Museum

stanze contadini

Le stanze dei contadini nel castello di Brunico

sale signorili

Una delle sale signorili del Castello di Brunico

Dopo il castello siamo dovuti rientrare, ma spero di ritornare in questa città. E voi siete mai stati a Brunico? Se ci andrete spero che queste indicazioni possano esservi utili!!!

brunico fiori

Ogni davanzale di Brunico ha una composizione di fiori, che meraviglia!


FACEBOOK
FACEBOOK
INSTAGRAM
EMAIL
SHARE

Leave a Reply