CristinadiMilano, scarpe furlane chic fatte a mano

FACEBOOK
FACEBOOK
INSTAGRAM
EMAIL
SHARE

Più note come sleepers, le scarpe furlane sono un’accessorio molto chic che racconta bene la storia del made in Italy: una caratteristica che non è sfuggita a Cristina Montanarini, che con il suo marchio CristinaDiMilano ha valorizzato questo tipo di calzatura. Complice un viaggio in Australia, che le ha fatto guardare con occhi nuovi il potenziale dei prodotti fatti a mano in Italia. L’ho incontrata durante un mercatino nello spazio espositivo Arkivio Showroom, in via Morosini 27 a Milano (se volete rimanere aggiornati sugli eventi e i brand che espongono basta seguire la pagina Facebook) e oggi vi voglio raccontare la storia di Cristina. Un’altra storia preziosa e interessanti di imprenditoria al femminile, tra capacità di reinventarsi e amore per la moda.

cristinadimilano scarpe furlane

Comode e chic: questa è la reinterpretazione in chiave fashion delle furlane

“Sono tornata da un viaggio in Australia con la voglia di fare qualcosa di mio” mi racconta Cristina Montanarini “e proprio in quel viaggio ho riscoperto il valore del made in Italy, che noi diamo per scontato, ma che all’estero è estremamente apprezzato per la manifattura raffinata e la qualità dei materiali”. Giornalista con alle spalle collaborazioni importanti nell’ambito food, Cristina sceglie di abbinare materiali pregiati con l’eccellenza del made in Italy e individua nella manifattura delle scarpe furlane un piccolo gioiello della maestria artigiana italiana da salvaguardare.

cristinadimilano scarpe fantasia

Alcune delle fantasie dei pregiati velluti con cui vengono realizzate le scarpe CristinadiMilano

Io mi occupo della ricerca dei materiali e concordo con i produttori il modello” continua Cristina, mentre mi passa tra le mani una delle sue scarpe da ammirare. Il modello di base è quello della scarpa furlana, ma con la creatività di Cristina si trasforma in moltissime varianti di colore, tessuto e materiale. La suola può essere la classica in gomma della furlana oppure più elegante in cuoio oppure ancora più calda in feltro gommato. Il tessuto utilizzato è sopratutto il velluto, con disegni e ricami originali della tradizione italiana oppure con fantasie più moderne realizzate in tessuto tecnico. Nei progetti futuri di Cristina c’è il velluto ricamato e dipinto a mano.

cristinadimilano furlane velluto

Velluto colorato con intrecci preziosi

CristinaDiMilano ha lanciato le sue calzature a ottobre 2016, è quindi un brand giovanissimo e fresco, ma con un gusto estetico e una qualità della manifattura che risale all’antica tradizione delle scarpe furlane, con una storia molto bella che non conoscevo e che Cristina Montanarini è stata così gentile da raccontarmi. La scarpa furlana infatti nasce da materiali di recupero: venivano realizzate dalle donne di casa che utilizzavano per la suola le gomme delle biciclette, per gli interni i sacchi di juta pressati e per la tomaia il velluto dei vecchi cappotti e giacche. Dopo la realizzazione, tutto a mano, le donne portavano queste scarpe a Venezia per venderle, trovando dei buoni clienti sopratutto tra i gondolieri, che le usavano perché con la suola in gomma non avrebbero rovinato la barca.

cristinadimilano furlane fantasia

Furlane Cristinadimilano con fantasia floreale

Se vi interessano queste scarpe originali e classiche al tempo stesso, potete contattare Cristina sulla pagina Facebook o su Instagram @cristinadimilano, dove viene segnalata anche la partecipazione a mercatini e fiere.

Ti potrebbe interessare anche:

- Cambio dell’armadio: 5 consigli per un guardaroba efficiente

- Archivio Vintage, il fascino del passato in accessori contemporanei


FACEBOOK
FACEBOOK
INSTAGRAM
EMAIL
SHARE

Leave a Reply