Vava, eyewear design dal mood Techno

FACEBOOK
FACEBOOK
INSTAGRAM
EMAIL
SHARE

L’inizio è nel 1981 a Detroit, città industriale che ha saputo reinventarsi, dove Juan Atkins fondò il genere musicale Techno. Da lì si sviluppò un movimento culturale attorno alla musica elettronica colta che ancora oggi è vivo, infatti quest’anno si festeggiano i trent’anni dell’etichetta discografica fondata da Atkins, la Metroplex. In questa culla di tecnologia, futurismo e ricerca astratta è nato sei mesi fa a Berlino il brand di eyewear Vava, che viene lanciato in Italia durante la fashion week. Dichiaratamente ispirato alla musica elettronica, le linee e la filosofia del marchio ricercano un’identità asciutta, ma anche concettuale.

Vava

Vava eyewear

Le forme pure e lo stile rigoroso rivelano una produzione made in Italy, affidata a procedure artigianali e tecnologie sofisticate. Completamente riciclabili, gli occhiali da sole Vava hanno lenti in cristallo, antiriflesso, infrangibili, piatte e idrorepellenti. Una curiosità? La cerniera degli occhiali è ottenuta dalla fresatura di un blocco di alluminio aerospaziale, un materiale che rende gli occhiali leggeri.

Vava

Vava eyewear

Il connubio del brand Vava con la musica elettronica viene sancito dalla collaborazione con il musicista Juan Atkins, testimonial del marchio, che per lui ha creato un modello in edizione limitata di 300 pezzi numerati. Forme pulite, geometrie funzionali e un’estetica futuristica sono in perfetta sintonia con i suoni sperimentali della musica Techno.

Vava

Vava eyewear

Vava

Vava eyewear

COSA: eyewear design

DOVE: Daad Dantone, Via Santo Spirito 24, Milano. Per gli altri indirizzi: vavaeyewear.com


FACEBOOK
FACEBOOK
INSTAGRAM
EMAIL
SHARE

Leave a Reply