Archive of ‘Accessori’ category

Chaval Milano, foulard che raccontano una storia

chaval-milano-foulard

Chi legge il blog da qualche tempo sa quanto io ami raccontare le storie che stanno dietro a un giovane brand di moda, se poi i prodotti stessi raccontano storie…è amore a prima vista! Così è stato per Chaval Milano, foulard in seta ideati da Valentina Gestri Paolucci, che dal 2015 colora con la sua fantasia e creatività le sete made in Italy che compongono carrè, fusciacche e pochette. Chaval Milano, foulard per giocare, per vestirsi e per esprimere emozioni. Infatti ogni ogni collezione ha un tema guida che racconta una storia, di cui ogni singolo pezzo rappresenta un passaggio del racconto. I miei preferiti sono i fenicotteri del “Diario di un esploratore” e quello che mi ha affascinato del marchio è la capacità di reinventare in chiave moderna un accessorio che forse in prima battuta fa pensare al foulard che le nostre nonne indossavano per uscire.

chaval-milano-foulard-flamingos-rosa

Ecco il mio preferito, Chaval Milano foulard  flamingos della serie “Il diario di un esploratore”

(altro…)

Naj Oleari, il ritorno di borse e fantasie vintage

naj oleari borse

Fiori delicati, fantasie vivaci e colori luminosi. Il back to the present di Naj Oleari non poteva essere più zuccherato e allegro. Settimana scorsa sono stata all’evento di presentazione delle prossime novità Naj Oleari e ho deciso di parlarvene sul blog, anche se non ho un vero e proprio indirizzo da lasciarvi, perché per me è stato un piacevole tuffo nel passato e spero che anche a tante di voi faccia piacere restare aggiornate sulle novità di questo marchio, di tendenza negli anni 80 e 90. Chi non ha nascosto l’ultima copia di Cioè nelle borse a fiori Naj Oleari? Io amo molto le fantasie romantiche e moltissimi dei miei quaderni e raccoglitori di scuola erano firmati Naj Oleari. Un brand che non è mai scomparso e che ora torna con una nuova carica di energia, anche grazie al nuovo titolare e creativo, Francesco Vitale.

naj oleari abbigliamento

Alcune anticipazioni della linea di abbigliamento femminile Naj Oleari firmata da Francesco Vitale

(altro…)

CristinadiMilano, scarpe furlane chic fatte a mano

cristinadimilano scarpe

Più note come sleepers, le scarpe furlane sono un’accessorio molto chic che racconta bene la storia del made in Italy: una caratteristica che non è sfuggita a Cristina Montanarini, che con il suo marchio CristinaDiMilano ha valorizzato questo tipo di calzatura. Complice un viaggio in Australia, che le ha fatto guardare con occhi nuovi il potenziale dei prodotti fatti a mano in Italia. L’ho incontrata durante un mercatino nello spazio espositivo Arkivio Showroom, in via Morosini 27 a Milano (se volete rimanere aggiornati sugli eventi e i brand che espongono basta seguire la pagina Facebook) e oggi vi voglio raccontare la storia di Cristina. Un’altra storia preziosa e interessanti di imprenditoria al femminile, tra capacità di reinventarsi e amore per la moda.

cristinadimilano scarpe furlane

Comode e chic: questa è la reinterpretazione in chiave fashion delle furlane

(altro…)

LauraBags, borse handmade per essere uniche

laurabags

Ho conosciuto LauraBags grazie a Instagram: le sue borse mi hanno colpito perché erano ogni volta diverse, cercavo di trovare un aggettivo per incasellarle in uno stile e non ci riuscivo, così l’ho contatta per chiederle di raccontarmi la storia delle sue borse fatte a mano che potete trovare su Etsy. Dietro a queste pochette un po’ colorate, un po’ a fantasia, c’è Laura Di Velo, che ha 29 anni e vive in Puglia, vicino a Barletta. Nella sua storia e nelle sue borse c’è la voglia di ricominciare, la capacità di reinventarsi tutta femminile e un augurio che per il prossimo anno tutte le donne che leggono questo blog, mettendomi in prima fila, abbiamo il coraggio di fare come lei, che ha cercato uno strada per essere più felice.

laura bags

Piccole bustine, pochette per giorno e sera o secchielli più capienti: sono questi i modelli preferiti di Laura

(altro…)

Tiffany Return e gli orecchini sopravvisuti alla lavatrice

tiffany return

No, non ho preso una botta in testa e perso la capacità di fare i titoli. Volevo dirvi proprio questo: uno dei miei orecchini Tiffany Return a cuore è stato per un mese in lavatrice ed è sopravvissuto. Ma andiamo con ordine. La linea Return to Tiffany reinterpreta l’iconico portachiavi della maison newyorkese lanciato nel 1969, in argento, a forma di cuore, con l’incisione: Please Return to Tiffany&Co. La linea di gioielli in argento e oro a lui ispirata è oggetto del desiderio di molte donne, che grazie a questa collezione meno impegnativa possono portare con sé ogni giorno un po’ della magia del mondo Tiffany. Naturalmente io sono una di quelle e nel primo giorno del mio viaggio di nozze a New York mi sono fiondata sulla 5th Avenue per immergermi nel glamour e nell’eleganza del flagship store di Tiffany. Indovinate con cosa sono uscita? No, non con gli orecchini.

tiffany return orecchini

Come vedete quello nella foto a sinistra è più opaco: unico ricordo di un mese in lavatrice, per il resto la struttura è rimasta intatta! Penso basti riportarlo a lucidare.

(altro…)

1 2 3 8