Archive of ‘Week end e dintorni’ category

Chic nic, gustosa gita fuori porta all’Ambasciata del Gusto

CHIC NIC

Ora che finalmente l’estate è arrivata, mi sto divertendo ad organizzare tutti i week end almeno una giornata fuori porta, con gli amici o solo con la mia famiglia, per vedere cose belle, rilassarci e stare all’aria aperta. La scorsa domenica nel tardo pomeriggio io e i miei due uomini (mio marito e mio figlio) siamo stati a fare un aperitivo all’ex convento Annunciata, ad Abbiategrasso, ora sede dell’Ambasciata del Gusto, progetto culturale promosso dall’Associazione San Martino, guidata da Carlo Cracco. Ogni domenica viene proposto un programma ricco di degustazioni e attività per valorizzare la cucina d’autore e i prodotti agricoli della Lombardia, con un tema guida e uno chef di riferimento.Tra le iniziative lo chic nic, un pic nic chic corredato di cestino gourmet, coperta a quadretti e morbidi cuscini, e la scuola di cucina. Per me è comodo da raggiungere e nelle ultime due domeniche sono andata a curiosare. Oggi vi racconto un po’ il programma dei prossimi eventi e com’è andato il nostro aperitivo.

Annunciata ambasciata del gusto

Il chiostro dell’ex convento dell’Annunciata ad Abbiategrasso durante lo chic nic all’Ambasciata del Gusto

(altro…)

Escape, storie di vita senza rete

escape

Quando ci troviamo nell’aridità, che sia creativa, personale o lavorativa, è difficile scovare l’oasi di freschezza che disseti la voglia di realizzazione e novità. Anche se le circostanze sono avverse, sta a noi fare il primo passo, anche piccolo e simbolico, per uscire dal deserto. Questa è la storia di Laura Novara, fotografa con un passato nel marketing e nelle vendite, che è uscita dal suo deserto lavorativo grazie alla luminosità della fotografia. Una storia comune a molte donne, quella dell’insoddisfazione che ti fa sentire in gabbia, tanto che Laura ha scelto di dedicarci un progetto fotografico, “Escape, storie di vita senza rete“, presentato lo scorso 2 aprile a TFP Live, evento del magazine The Friday Project, e che potrete seguire e ammirare sul sito http://www.ennefoto.com/escape. Sabato scorso a TFP Live ho visto la mostra e incontrato Laura, che mi ha raccontato di sé, dei suoi ritratti e di quanto sia bello fotografare i matrimoni.

Escape, storie di vita senza rete

Escape, storie di vita senza rete. Foto Laura Novara

(altro…)

Festa della donna, pillole di stile e aperitivo multiculturale

festa della donna

Non mi è capitato spesso di fare uscite con le amiche in occasione della Festa della Donna (in fondo siamo speciali tutti i giorni, no?), ma quest’iniziativa mi è sembrata davvero carina e ve la segnalo se siete alla ricerca di un’idea originale per l’8 marzo. In occasione della Festa della Donna 2016 infatti InterNations, una community che mette in contatto gli stranieri espatriati in questo caso a Milano, organizza una serata al Fiat Executive Loung, in via Tocqueville 3, con aperitivo e pillole di Italian Style con la consulente di immagine e personal shopper Adele Langella, fondatrice di Painting The Fashion. Vi ho già parlato di lei, raccontandovi come mi ha aiutato a sentirmi di nuovo bene nei vestiti nel periodo dopo il parto.

L’ingresso, a partire dalle ore 20.00, costa 13 euro per i non iscritti alla community e comprende la consumazione, oltre alle pillole fashion di Italian Style con la consulente di immagine, che verranno omaggiate sia a uomini che donne. Mentre alle donne presenti alla serata verrà regalato un coupon per accedere ai servizi di Painting The Fashion con il 30% di sconto. Insomma se avete voglia di parlare un po’ di inglese, fare un’uscita diversa con le amiche e state meditando un cambio di stile in vista della bella stagione, questa serata fa per voi. Fatemi sapere se ci siete andate e se avete conosciuto Adele. Intanto, buona Festa della Donna a tutte!

festa della donna

COSA: apertivo e pillole di stile con InterNations in occasione della Festa della Donna

DOVE: Fiat Executive Lounge, via Tocqueville 3, Milano

L’arte del bijou italiano a Palazzo Reale

bozart

Immaginate di immergervi in una sala che richiama contemporaneamente gli eccessi degli anni ’80, lo stile e il gusto degli anni ’60 e la voglia di sperimentare degli anni ’70. E’ così la sala di Palazzo Reale, a Milano, dedicata alla mostra “L’arte del bijou italiano“, esposta fino al 2 marzo, ingresso libero. Mi sto appassionando sempre di più al bijou, che offre la possibilità con un semplice accessorio di cambiare stile a un abito, viaggiare nelle terre dell’etnico, per poi ritornare nel glamour dei cristalli. Ho visitato la mostra, legata all’Homi, la fiera degli stili di vita, e oggi vi racconto qualcosa su questa interessante raccolta di bijou, per celebrare i grandi maestri bigiottieri che hanno onorato il nostro paese con la propria abilità e il proprio gusto.

libellula

Ad aprire l’esposizione una collana iconica dello stile di Ornella Bijoux, che si distingue per l’amore per le forme naturali e i maxi volumi

(altro…)

Barbie The Icon, da collezione la mostra al Mudec

Barbie The Icon

Io da piccola il cicciobello non l’ho mai voluto. Volevo giocare con Barbie e i suoi meravigliosi vestiti, pettinare i suoi lunghi capelli biondi, immaginare feste con le amiche e matrimoni con Ken. Sempre perfetta, forse troppo, indiscutibilmente alla moda con un guardaroba invidiabile, Barbie è un’ icona da quel 9 marzo 1959 quando fu presentata, diventando regina indiscussa del reparto giochi e del cuore di tutte le bambine nate dagli anni 50 in poi. Un’icona, come la definisce la mostra a lei dedicata al Mudec, Barbie The Icon, che fino al 13 marzo 2016 accompagna tutte le bambine di oggi e di ieri in un viaggio in un mondo fatto di moda, magiche case, incredibili carriere e pezzi da collezione. Sono stata a visitare la mostra, che con i suoi telefoni rosa mi ha chiamato sulla linea dell’infanzia, componendo i numeri della sorpresa e della fantasia, che per fortuna un po’ mi sono rimasti, anche se sono passata dal telefono rosa allo smarthphone.

Barbie

La storia di Barbie, qui in uno scatto per la linea Collectors, dal modello Teen Age Fashion Model Barbie Doll (1959) fino alla Hard Rock Cafe #2 Barbie (2004)

Barbie

Drin Drin: siete pronte a iniziare la mostra? Liberate la fantasia, perché magia, moda e infanzia sono in linea

(altro…)

1 2 3 4 5 6